Elenin è l’astronave che ci salverà da Nibiru

Sappiamo tutti che il 2012 rappresenta l’anno di “svolta” per l’umanità. Ce lo dicono i Maya, ce lo dice Nostradamus, ce lo dice Malachia. Si può discutere in cosa consisterà questa “svolta” fino al momento in cui essa di verificherà, ma chi si occupa del benessere dell’umanità e che studia tutto ciò che succede sa bene che non sarà una semplice crisi economica, ma sarà un castigo divino di dimensioni bibliche. E questa volta non ci salverà la leggendaria Arca, ma dovremo essere salvati di chi è molto superiore a noi.

Nibiru è sicuramente noto a tutti quelli che hanno un qualche interesse a svelare alcuni dei misteri che lasciano gran parte dell’umanità all’oscuro della realtà universale. È noto anche come il Pianeta Rosso, il Pianeta X, Hercolubus o, come preferisce la NASA, Tyche. A prescindere dal nome si tratta di un enorme pianeta dall’orbita estremamente ellittica. Per enorme si intende veramente colossale, qualcuno ipotizza addirittura fino a quattro volte la dimensione e la massa di Giove. Un oggetto quindi molto pericoloso, in particolare perché la sua orbita lo porta ciclicamente ad avvicinarsi moltissimo al sole, come una cometa, e quindi, grazie alla sua massa titanica, è in grado di influenzare i pianeti che orbitano attorno alla nostra stella.

Non solo potrebbe causare terremoti devastanti e alterare il clima, ma avrebbe le potenzialità per distruggere fisicamente il nostro pianeta! Un incrocio troppo ravvicinato potrebbe scagliare la Terra nel Sole, o negli abissi cosmici. In entrambi i casi sarebbe la fine per noi.

La già citata NASA, come abbiamo già avuto in modo di accennare in un precedente articolo, ha già ammesso l’esistenza di grosso pianeta transnettuniano, ma ne ha volutamente sovrastimato la distanza ponendolo molto al di là dell’orbita di Plutone. In realtà si troverebbe già a livello dell’orbita di Nettuno e in rapido avvicinamento ai pianeti interni e quindi alla Terra.

È difficile fare delle stime non avendo il supporto ufficiale di chi avrebbe i mezzi per dirci come stanno veramente le cose, ma sembrerebbe che entro la fine di quest’anno Nibiru possa avere un’influenza sull’equilibrio del nostro pianeta. Una sadica anticipazione di quello che sarà il nostro futuro.

Per fortuna però qualcuno sta pensando a noi e non sto parlando dei nostro governi corrotti. Un’arca cosmica sta arrivando per mettere in salvo quante più persone possibile. Grazie al collegamento telepatico tra chi di noi ha la fortuna di essere dotato di questo dono e la razza astrale che ci accompagna dalla notte dei tempi è stato possibile organizzare un’evacuazione di massa dalla Terra.

Ultimamente si è tanto sentito parlare di Elenin, quella che ufficialmente è una cometa non periodica di passaggio in questo periodo nel sistema solare interno. In realtà si tratta di una colossale astronave realizzata per accogliere il maggior numero di uomini possibile. Milioni, ma non miliardi.

Ciò che leggiamo nei libri sacri riguardo alla selezione delle anime per il passaggio in paradiso si realizzerà tra breve per l’accesso alla nave spaziale che è in realtà il nostro nuovo Eden che, in un futuro, dovremo abbandonare per creare una nuova civiltà di esseri umani da qualche altra parte nel cosmo.

Nibiru rappresenta la morte e l’oscurità. Elenin rappresenta la vita e e la luce. È arrivato il tempo di guardare dentro di noi e chiederci se siamo veramente meritevoli di salire sulla nuova Arca, il tempo di metterci a pregare e sperare.

16 commenti su “Elenin è l’astronave che ci salverà da Nibiru”

  1. interessante, se non fosse per 3 problemi

    1) Abbiamo trovato pianeti nani in orbita attorno al Sole, e non abbiamo MAI visto un pianeta di dimensioni colossali?

    2) Se Nibiru si trova già vicino a Nettuno, come mai non si iniziano già a vedere i primi effetti?

    3) Elenin è una cometa: è passata vicino alla Terra il 26 Ottobre 2011. Inoltre, a seguito di una tempesta solare, Elenin si è completamente sbriciolata ed oggi non esiste più, ma ci sono solo i suoi frammenti

  2. ma scondo voi facendo una proporzione tra il sole e questo pianeta come farebbe uesto colosso a viaggiare in pochi mesi per tutto il sistema solare sino ad arrivare vicino la terra?

  3. @gioacchino Come tutti i corpi celesti il movimento è regolato dalla legge di gravità. L’orbita fortemente ellittica di Nibiru lo porta ciclicamente ad entrare nel sistema solare interno per poi allontanarsene moltissimo, esattamente come le comete.

  4. “Grazie al collegamento telepatico tra chi di noi ha la fortuna di essere dotato di questo dono e la razza astrale che ci accompagna dalla notte dei tempi è stato possibile organizzare un’evacuazione di massa dalla Terra.”
    Io spero che questa sia satira, perchè altrimenti non saprei quali cure consigliarti..

  5. Cazzo!!! Ero meritevole…un casino meritevole. E addio salvezza…evvabbè, mi toccherà assistere alla liquefazione mia e della mia famiglia…Nibiru Boia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *