Dischi volanti

Gli UFO hanno analizzato le armi atomiche durante la guerra fredda

Le interferenze degli alieni nella storia dell’umanità sono sempre oggetto di studi e analisi. Anche nell’era contemporanea si sono susseguiti interventi più o meno importanti, ma sono spesso finiti insabbiati dai governi e delle autorità militari. Rendere pubbliche queste informazioni è ovviamente molto pericoloso, ma dopo molti anni qualcuno comincia a parlare facendoci scoprire verità molto inquietanti riguardo a chi aveva in mano il nostro destino.

Ufo e basi atomiche

Quando a parlare di UFO sono ex-militari occorre sempre prestare attenzione, specialmente se le cose di cui parlando hanno molti riferimenti nelle notizie dell’epoca e se esistono dei rapporti ufficiali che riportano le stesse notizie. Purtroppo il segreto militare ostacola spesso la diffusione di tali notizie e i rapporti non vengono scritti o fatti sparire, ma per fortuna dopo molti anni è possibile rendere pubbliche molte informazioni riguardo ad diversi fatti partendo semplicemente dalla memoria.

Quello di cui andremo a parlare coinvolge quella che era la situazione internazionale negli anni ’60 e ’80, piena guerra fredda e massima diffusione delle armi atomiche strategiche. USA e Unione Sovietica erano in pratica costantemente con la pistola puntata alla tempia del nemico, pronti in ogni momento a rispondere un possibile attacco nucleare ad ampia scala. C’erano quindi da entrambe le parti numerose basi dotate di arsenale atomico pronte ad essere lanciate.

I fatti del 1966 per testimonianza di David H. Schuur

Ricordiamo che a inizio anni ’60 ci fu la crisi dei missili di Cuba e la possibilità di una guerra nucleare sembrava molto realistica. In questo contesto, nel 1966, accadde un evento pazzesco nella base militare americana di Minot, la Minot Air Force Base. Questa era appunto una delle basi che ospitavano bombardieri strategici e armi nucleari.

I fatti ci sono arrivati attraverso le testimonianze di David H. Schuur, all’epoca tenente. In una notte del 1966 era a capo della sicurezza del sito Echo della base. La base di Minot consisteva di una serie di siti di lancio disposti a forma di C. Ogni sito disponeva di alcuni missili balistici intercontinentali a testata nucleare di tipo Minuteman e Schuur gestiva appunto la sicurezza di uno di questi.

Ad un certo punto dal sistema di comunicazione ha potuto udire gli ordini che venivano dati al sito Alpha. Si capiva che un oggetto volante luminoso e non identificato si muoveva nei pressi del sito. L’UFO è poi andato avanti nel suo procedere fino a passare anche per il sito Echo dove si trovava Schuur.

Il tenente dovette quindi affrontare una vera e propria emergenza perché tutti i sistemi impazzirono. Il computer che gestiva il missile cominciò a riportare delle indicazioni completamente confuse finché ad un certo punto partì la sequenza di lancio! Schuur ricorda ancora la sensazione di panico perché sapeva benissimo cosa voleva dire il lancio di un missile nucleare in piena guerra fredda. Fortunatamente esisteva anche un meccanismo di inibizione della sequenza utilizzabile per sospendere la procedura in caso di un errore e grazie a questo il lancio non avvenne.

L’oggetto volante passò sui vari siti e poi si allontanò. I sistemi tornarono normali e tutti tirarono un grosso sospiro di sollievo. Il fatto non venne poi riportato nelle relazioni per ordine degli ufficiali superiori.

L’opinione di Schuur è che l’UFO abbia scavalcato in pochi secondi i codici di cifratura che dovevano proteggere i sistemi dalle intrusioni e abbia esplorato le procedure finendo per attivare involontariamente quella di lancio. Dopo quella notte nessun sistema fu sostituito e quindi l’ex tenente esclude che si possa essere trattato di un guasto.

La testimonianza di Davic C. Scott

A supporto di tale testimonianza c’è anche quella di Davic C. Scott che era in servizio come sergente al sito Alpha.della base di Minot. L’attenzione del personale fu attirata da un allarme di uno dei 10 missili Minuteman in dotazione del sito e inizialmente pensarono che si trattasse del solito coniglio che ogni tanto invadeva il perimetro. Il sergente fu comunque inviato a controllare assieme ad un certo Gray del personale di sicurezza.

Arrivati sull’area da cui era partito l’allarme, non notarono nulla di strano a terra. In cielo invece, oltre alle stelle, c’era una strana luce lampeggiante. Dovendo aspettare che l’allarme fosse annullato continuarono ad osservare lo strano fenomeno. La luce si ingrandì, cominciò a pulsare di rosso, blu e giallo. Tutte le comunicazioni si interruppero e il motore del veicolo usato per raggiungere l’area si spense.

L’UFO continuò a muoversi nell’area per altri 45 minuti, poi lampeggiò brevemente di bianco e sparì. In quel momento le comunicazioni tornarono e il veicolo ripartì. A quel punto Scott e Gray ricevettero dal sito Alpha l’ordine di tornare. Alle 3 del mattino ritornarono alla base e furono accolti dal sergente Hicks che naturalmente credette alla loro storia perché molti altri avevano visto le luci e in tutta la base Minot i sistemi di gestione dei missili erano impazziti. Alla domanda se avessero dovuto fare rapporto il sergente Hicks rispose che sarebbe stato meglio evitare, perché sarebbero stati ridicolizzati.

Qualche giorno dopo il sergente Scott udì alla radio una trasmissione di Winnipeg, in Canada, in cui si riferiva di un evento di qualche giorno prima in cui erano stati coinvolti degli aerei da guerra canadesi.

I fatti in URSS nel 1982

Le armi nucleari non erano in possesso solo degli Stati Uniti d’America. Anche in Uniove Sovietica esistevano numerosi siti di lancio di missili nucleari e il 4 Ottobre 1982 accadde qualcosa di molto simile alla base militare sovietica di Byelokoroviche, in Ucraina.

In quella circostanza, all’ora di cena, un enorme oggetti ellittico sostò a mezz’aria a poca distanza dalla base per alcuni minuti. Anche quella volta i sistemi di protezione furono scavalcati e i sistemi di gestione impazzirono e tra le altre cose venne avviata anche la procedura di lancio. Alcuni soldati cercarono anche di avvicinarsi all’oggetto via terra, ma l’UFO si allontanava tenendo una distanza di sicurezza. Fortunatamente dopo 15 secondi tutto tornò alla normalità, ma ai tecnici di quella sera rimasero i capelli bianchi.

Gli alieni ci osservano

Queste sono quindi le testimoniante di cui disponiamo relativamente alla manipolazione dei missili nucleari della guerra fredda. A nostro parere fatti simili possono essersi svolti in molto altri siti delle due superpotenze, ma la paura di ripercussioni legali e l’idea di poter essere ridicolizzati dall’opinione pubblica sono un freno importante che impedisce ai testimoni dei fatti di esprimersi liberamente.

I fatti sono però inconfutabili. In entrambi gli incidenti che abbiamo riportato non ci furono ripercussioni a livello militare o diplomatico tra le superpotenze. Questo perché entrambe le parti erano ben consapevoli che il nemico non possedeva una tecnologia in grado di fare quello che avevano visto e l’unica spiegazione logica era un intervento di un’intelligenza esterna.

Quali erano gli scopi di quei interventi? Sicuramente non lanciare i missili, perché altrimenti ci sarebbero sicuramente riusciti. Gli UFO hanno solo tastato il livello tecnologico di quelle armi, probabilmente per prepararsi nel caso in cui venissero lanciate. In quel caso sarebbero intervenuti per impedire a noi di autodistruggerci. Fortunatamente non siamo stati talmente folli da farlo.

I nostri fratelli maggiori dello spazio continuano quindi ad osservarci e a tenerci per mano. Chissà se un giorno si paleseranno anche.

4 commenti su “Gli UFO hanno analizzato le armi atomiche durante la guerra fredda”

  1. L PIANETA SORVEGLIATO!

    QUESTO PIANETA E` SORVEGLIATO! Non avete mai considerato che i motivi di questa presenza degli UFO e alieni sono ben altri?! Ci spieghiamo meglio, la razza umana e` una razza guerrafondaia e dominatrice; per migliaia di anni ha fatto solo guerre e massacri. Prendete un qualsiasi atlante storico come quello della Garzanti editrice e potete vedere quanti conflitti a fatto la razza umana nel corso dei secoli e millenni. Obene, tutte le missioni spaziali a cominciare da quelle delle capsule mercury,gemini e altre, tutte le missioni sulla luna e verso marte e altrove sono state seguite dagli UFO con avvistamenti ripetuti . Tutti i centri di lancio missilistici e le zone dove si sperimentavano gli ordigni atomici sono stati sorvolati dagli ufo con avvistamenti continui negli anni 50 e 60. Basta vedere la casistica ufologica che aveva raccolto il console Alberto Perego, tanto per fare un solo esempio. Gli alieni, non vogliono nulla di questo pianeta! Stanno controllando e sorvegliando la razza umana al fine di impedire che domani ,nel prossimo futuro ,la razza umana non vada nella via lattea con la sua logica di guerra e di conquista di cui e` impregnata. La pax galattica, per cosi` dire non deve essere violata da nessuno! Per gli alieni, questa umanita“e` solo una nuova razza di barbari che si sta preparando a innoltrarsi nello spazio profondo senza aver fatto prima un cambiamento di tutta la logica negativa che si porta dietro da millenni. Casomai, sarebbero interessati a influire e intervenire per un cambiamento evolutivo al fine di evitale che si ferifichi in futuro lo scenario che abbiamo esposto prima. Non vogliono nulla di quello che si trova sul pianeta, altrimenti questo pianeta sarebbe gia` sotto il loro controllo da tempo. Hanno tutti i mezzi tecnologici per farlo e nessuno potrebbe fermarli in alcun modo. Per finire, prima di andare ad accusare altri altrove ,che neanche si conoscono , di minacce che non sussistono, che la razza umana si lavi prima i panni sporchi in casa propria che ne` ha molti, anzi troppi!
    CITAZIONI

    “L’UNIVERSO E’ VASTO E C’E’ DEL

    BUONO LA’ FUORI!”

    Citazione interpretatta da un crop circles.

  2. Infatti la razza umana, non tutti , ma certi sono una razza ignorante idiota di merda. Se c’e Qualcosa che blocca l’umanità gli sta solo bene!! Siamo fortunati a non essere inceneriti. Ma se si continua cosi, qualcuno farà causare qualcosa per farci tornare all’era delle pietre . L’umanità non avrà mai la possibilità di avete ulteriori tecnologia, non potrà mai colonizzare nello spazio!
    Fino che gli umani saranno falsi, bastardi e pieni di schifo….. Gli si impedirà tutto. Comunque qualcosa di molto brutto x gli umani arriverà e vi sta bene. Visto che l’umanità non e’ capace di adeguarsi. Siamo una delle razze più schifose della galassia, qualcuno dovrà creare danni per castigarci!!!! Giusto? Noi non siamo niente confronto ad altri. Basta una cosa di poco per trovarci come la preistoria. Cisi imparerete che la tecnologia serve solo x rispetto e non per essere pieni di merda!;! Imbocca ol lupo a tutti.

  3. CITAZIONI E OSSEVAZIONI:

    IL DETERRENTE ALIENO!

    L’ astronauta EdgarMithell, ha tutte le buone ragioni per essere credibile. In effetti, se durante la guerra fredda, non ci fu l’olocausto nucleare, non e’ tanto per il deterrente dei missili nucleari contrapposti da una parte e dall’altra , USA e URSS.; ma peche’ esisteva un livello di deterrente ancora piu’ elevato… il deterrente alieno! Gli alieni, sorvegliavano la situazione della proliferazione atonica fin dagli anni ’40, avendo piu’ volte inteferito nella sperimentazione dei missili a scopi nuclari e disattivandoli in piu’ occasioni per scopi dissuasivi. Come dire: siamo qui’… e vi controlliamo! Gli USA e l”URSS, sapevano bene e lo sanno tuttora, che se gli alieni volessero, potrebbero bloccare l’inzio di qualsiasi guerra nucleare creando un black out totale dell’elettricita sulla Terra. Hanno i mezzi e la potenza necessaria per farlo! Non funzionerebbe piu’ nulla, neanche il lancio dei missili atomici! Gli Et, non permetterebbero mai che questo pianeta venga distrutto da un conflitto nuclare che si riperquoterebbe inevitabilmente anche nel sistema solare destabilizzando l’ordine cosmico.
    E questa sorveglianaza aliena coninua… poiche la brama degli ordigni atonici si e’ allargata anche ad altri paesi, vedi Corea del Nord e altri. Questo pianeta e’ sorvegliato!

  4. CITAZIONI E OSSERVAZIONI:

    UNA SUPERCIVILTA’ ALIENA INESISTENTE!

    Le teorie e ipotesi che suppongono l’esistenza di una specie di supercivilta’ aliena, che avrebbe manipolaqto la razza umana e che la monitorizza da secoli se non da millenni, non e’
    nella ostanza verosimile ed andiamo ,qui’, ad esporre i motivi di fondo che imvalidano una
    simile teoria: E non e’ che escludiamo che in un lontano pasato ancestrale non ci siano state
    delle visite extraterrestri, ma questo non quadra con una supercivilta’ aliena manipolante, onnipresente e quasi onnipotente! Perche?! consideriamo quanto segue: la razza umana e’ stata in grado di lanciare missili e sonde fuori dallo spazio e sta inviando sonde in ogni dove nello spazio cosmico profondo (vedi Voyager e similiari). Ebbene, se tale supercivilta’ aliena esistesse realmente, avrebbe impedito di fatto e in ogni modo che la razza umana riuscisse ad esplorare lo spazio cosmico: cosi’ come avrebbe impedito alla razza umana di scoprire l’energia atomica e di
    utilizzarla per gli ordigni atomici. Ordigni atomici, che potrebbero essere usati per distruggere le
    loro basi, sia che esse si trovino sulla terra, nel sistema solare o in qualsiasi altro luogo dell’universo
    conosciuto. Altesi’, questa supercivilta’, avrebbe impedito che le loro navi naufragate in Terra, finissero nelle mani dei militari e degli scienziati terrestri, che le hanno usate per carpire informa-
    zioni tecnologiche avanzate e usarle poi per i prori scopi . Detto in altri termini, la specie umana ha fatto come voleva e come credeva di fare e senza impedimenti di sorta! Come detto in precedenza, se ci fosse relmente tale supercivilta’, vi avrebbe tappato le ali ancor prima di poterle dispiegare. E invece, come e’ chiaramente evidente per qualsiasi persona ragionevole e di buo senso, che cio’ non e’ avvenuto. I terrestri sono quindi liberi da fare come vogliono e fanno d fatto quello che vogliono. Se esistesse una simile supercivilta’ aliena, avrebbe impedito totalmente che i terrestri
    uscissero dallo spazio terrestre, che scoprissero l’energia atomica e di utilizzare le loro navi recuperate. Vi avrebbero schiacciati come vermi della terra ancora prima di muovervi! E questo, come si puo’ constatare chiaramente, non e mai avvenuto! Come gia’ detto in
    un altro contesto, nessuno depotenzia se stesso per potenziare gli altri! Neanche gli extraterrestrii,
    chiunque siano e da qualunque parte essi provengano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *