Lo stadio di Londra sarà distrutto, lo dice il Grande Fratello

È assurdo, ma è vero! Durante la sigla del Grande Fratello australiano di qualche giorno fa sono stati inseriti dei fotogrammi che rappresentano palesemente uno stadio distrutto, molto somigliante a quello olimpico di Londra, dove verranno ospitate le Olimpiadi 2012. Un messaggio subliminale in piena regola che vuole prepararci all’idea che le olimpiadi di Londrà saranno l’occasione per qualcosa di molto grosso che potrebbe sconvolgere il mondo intero. Non è dato sapere cosa, ma circola una teoria ben precisa a riguardo.

La televisione australiana l’ha definito un errore nella programmazione delle trasmissioni che ha causato l’intersezione tra filmati diversi. È una scusa talmente patetica che è quasi da prendersi come un insulto nei confronti dell’intelligenza delle persone. Casualmente durante il Grande Fratello, strumento di chi ci vuole controllare per indurci a credere che si può vivere felicemente e senza pericoli anche quando qualcuno ti osserva giorno e notte, viene visualizzato un fotogramma subliminale dedicato allo stadio di Londra 2012. Nella sua versione distrutta però. Ecco il video integrale.

Questo “incidente” è solo la punta dell’iceberg dell’organizzazione che metterà in scena la più grande cospirazione della storia e che ruota attorno alle olimpiadi inglesi. Negli intenti degli ideatori le olimpiadi dovevano servire a unire tutte le popolazione della Terra in nome di una presunta fratellanza, ma non hanno impedito due guerre mondiali e vari attriti durante la guerra fredda, ma ora rischiano di diventare il palcoscenico di un evento che nessuno di noi potrà dimenticare.

Prima di addentrarci nella simbologia di Londra 2012 volevo però farvi vedere il video della cerimonia di chiusura delle olimpiadi di Los Angeles del 1984. Se saltate all’incirca al minuto 4:00 potete vedere il finto disco volante che atterra in mezzo allo stadio e, al minuto 10:30 anche l’alieno che sbarca con aria minacciosa.

La simbologia del logo dell’evento

Si può partire con l’analisi del logo di Londra 2012 che vedete qui riprodotto. Ad una prima occhiata il simbolo sembra addirittura astratto e fa porre delle domande riguardo alle capacità artistiche degli inglesi. Ad una seconda occhiata, cercando un qualche significato, si scopre che va letto prima in orizzontale e poi in verticale da cui risulta 2-0-1-2, ovvero 2012 e quindi l’anno in cui ci troviamo.

Ma c’è un secondo modo di leggere, prima in verticale e poi in orizzontale, e anche in questo caso non ci vuole molto per ottenere ben altro: Z-I-O-N. Zion, o Sion che dir si voglia, è il monte su cui è costruita Gerusalemme. La parola “Londra” è posta su questa montagna stilizzata e quindi può voler dire solo una cosa: Londra sarà la Nuova Gerusalemme e quindi il centro da cui si emanerà il nuovo potere massonico.

La simbologia delle mascotte dell’olimpiade

Se il logo rappresenta lo scopo, le due mascotte ne rappresentano il mezzo. I due esseri creati per l’occasione di chiamano Wenlock e Mendeville e potete apprezzarne le fattezze nell’immagine riportata qui.

Mi sembra già abbastanza fuori luogo l’aspetto molto aggressivo dei due esseri, in netto contrasto con lo spirito olimpico de “l’importante è partecipare”. A parte questa osservazione di carattere emotivo occorre osservare due aspetti in particolare.

Gli stessi organizzatori ci fanno sapere che i due hanno un’origine tecnologica e infatti sono entrambi costituiti da metallo lucente, originato da quello impiegato nella costruzione dello stadio olimpico. A questo punto dovrebbero correggere la storia e dire che si tratta del metallo originato dalla fusione dello stadio!

La seconda particolarità risiede nel loro occhio. Strano che dei personaggi abbiano solo un occhio. Gli organizzatori ci dicono che è così perché quei occhi sono artificiali, è una telecamera che riprende le gesta degli atleti e il pubblico che partecipa all’evento per conservare tutto a futura memoria. Come se non fosse già abbastanza inquietante c’è anche che il monocolo fa sembrare decisamente alieni i due.

Altri significati nascosti.

Trovare altre strane coincidenze non è difficile. Basta prendere i nomi delle strade che circondano il sito olimpico: Great Eastern Road (strada del grande oriente), Carpenter’s Road (strada dei carpentieri), Angel Lane (viale degli angeli), Temple Mills Lane (viale dei mulini del tempo), Church Road (strada della chiesa). Non mi sto neanche a dilungare dagli evidenti riferimenti massonici! E voglio ricordare che la posizione del sito olimpico è stata accuratamente scelta in un’area depressa della città con il dichiarato intento di rivitalizzarla. O più semplicemente per esigenze magiche.

Trovo invece priva di importanza la coincidenza il fatto che il principe William, nato il giorno del solstizio d’estate e che ha appena compiuto 30 anni sarà quasi sicuramente lì a presenziare l’evento. Anche le olimpiadi sono alla trentesima edizione e quindi siamo tripudio al numero romano XXX. Il principe sarà incoronato re del mondo? Potrebbe anche essere, ma il principe in sé ad essere il simbolo, non la congiunzione delle età.

Cosa succederà a Londra 2012

Siamo quindi arrivati al capitolo centrale di questo articolo e quindi alla risposta della domanda che ci stiamo ponendo dall’inizio: cosa succederà a Londra 2012? La risposta non può ovviamente basarsi su delle certezze, ma deve necessariamente partire della considerazioni che abbiamo fatto poc’anzi.

In sintesi Londra 2012 servirà a instaurare il Nuovo Ordine Mondiale (in inglese: New World Order)! Questo vuol dire che durante questo evento, che è uno dei più visti a livello mondiale attraverso le reti televisive, succederà un qualcosa che scuoterà fortemente l’opinione pubblica tale da giustificare un ribaltamento dell’ordine costituito e la conseguente instaurazione di un governo mondiale gestito dagli ordini massonici che non aspettano altro che il momento propizio dal punto di vista magico per mettere in pratica ciò per cui si preparano da secoli.

L’evento che scuoterà l’opinione sarà una finta invasione aliena. I tempi di Orson Wells sono ormai lontani e quindi serve una messa in scena che vada ben al di là di una semplice trasmissione radiofonica. Quindi verranno mostrate immagini e verranno utilizzati ologrammi che è una tecnologia che anche in ambito civile ha raggiunto una certa maturità (si veda a proposito questo video di un ologramma reso fisico attraverso l’uso degli ultrasuoni). Verranno utilizzati droni e armi intelligenti in quantità per aumentare il livello di caos tra la popolazione civile e verranno utilizzati i missili che il governo inglese ha fatto mettere sui tetti dei londinesi non si capisce altrimenti per quale motivo.

Quando il caos sarà dominante sarà un gioco da ragazzi per chi ha il controllo della situazione prendere le redini del mondo e instaurare un nuovo ordine. Le potenze mondiali da una parte saranno troppo impegnate a contenere il caos, dall’altra sono da tempo infiltrate a tutti i livelli da chi sta organizzando il tutto.

Bisogna ricordare che la possibilità di un’invasione aliena è da tempo ben radicata in ognuno di noi: film, racconti, testimonianze, video amatoriali. I messaggi più o meno subliminali ai quali siamo esposti da decenni sono serviti a metterci in una condizione tale per cui saremo in grado di prendere per vero ciò che sta accedendo perché lo abbiamo già visto, lo conosciamo, sappiamo che può succedere e non ci sorprendiamo che accada.

Cosa si può fare?

Purtroppo temo che non si potrà fare molto perché la grande maggioranza della popolazione finirà per essere vittima dell’inganno e farà esattamente quello che l’ingannatore vuole. Ognuno tenterà di pensare a sé per salvare quello che può e questo scollamento della società non farà altro a farci prestare il fianco a chi ci vuole colpire.

L’unica possibilità è quindi di diffondere la conoscenza per dare la possibilità a tutti di avere la possibilità di difendersi. Informate i vostri amici e conoscenti affinché si possano salvare.

5 commenti su “Lo stadio di Londra sarà distrutto, lo dice il Grande Fratello”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *